Appalti pubblici, Contratti pubblici, Lavori pubblici

Non vi è possibilità di sostituire in corso di gara la cooperativa esecutrice dei lavori non risultata in possesso del requisito della regolarità contributiva, poiché – come statuito dall’Adunanza Plenaria n. 8/2012 – ammettere la sostituzione successiva della consorziata, in caso di esito negativo della verifica sul possesso dei requisiti generali, significherebbe vanificare il controllo preventivo ex art. 38 d.lgs. n. 163/2006 in capo alla ditta originariamente indicata nella domanda di partecipazione.

(Tar Calabria, Catanzaro, sez. I, 29 gennaio 2014, n. 197)

«Per quanto concerne il merito delle censure dedotte con i terzi motivi, esse attengono alla determinazione n. 199 del 4 giugno 2013 con cui il Comune […], avendo riscontrato una sopravvenuta irregolarità contributiva in capo alla [cooperativa] originariamente indicata per l’esecuzione dei lavori dal [consorzio controinteressato], ha disposto l’aggiudicazione definitiva della gara a favore del Consorzio medesimo e della ditta esecutrice dei lavori […] in luogo della cooperativa indicata in sede di gara.
Va, preliminarmente, ricordato, in merito alla regolarità contributiva, che la giurisprudenza amministrativa ha chiarito che il possesso dei requisiti di carattere generale deve essere valutato con riferimento all’arco temporale che va dalla presentazione della domanda sino alla stipula del contratto e che la regolarità contributiva e fiscale deve essere assicurata pure successivamente alla presentazione della domanda e dell’offerta, restando evidentemente ferma l’esigenza di verifica dell’affidabilità del soggetto partecipante alla gara fino alla conclusione della stessa ( cfr. tra le tante T.A.R. Milano, sez. I, 20 novembre 2013, n. 2555).
Sulla possibilità di sostituire in corso di gara la Cooperativa esecutrice dei lavori non risultata in possesso del requisito della regolarità contributiva di recente si è espresso il Supremo consesso della giustizia amministrativa, che ha chiarito che:
“ Ammettere la sostituzione successiva della consorziata, in caso di esito negativo della verifica sul possesso dei requisiti generali, significherebbe eludere le finalità sottese alle menzionate prescrizioni di gara e, di fatto, rendere vano il controllo preventivo ex art. 38, d.lgs. 163 del 2006 in capo alla ditta originariamente indicata nella domanda di partecipazione…….Il principio di immodificabilità soggettiva dei partecipanti alle gare pubbliche, mira a garantire una conoscenza piena da parte delle amministrazioni aggiudicatrici dei soggetti che intendono contrarre con le amministrazioni stesse consentendo una verifica preliminare e compiuta dei requisiti di idoneità morale, tecnico-organizzativa ed economico-finanziaria dei concorrenti, verifica che non deve essere resa vana in corso di gara con modificazioni di alcun genere (Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria n. 8 del 4 maggio 2012).
Il Consiglio di Stato, estendendo il consolidato orientamento formatosi in tema di limiti entro cui può ammettersi un’a.t.i. “a geometria variabile” (solo in caso di vicende patologiche che colpiscono il mandante o il mandatario) al tema delle modifiche soggettive in corso di gara dei consorziati indicati per l’esecuzione dell’appalto, ha dichiarato quest’ultime inammissibili nel caso in cui la sostituzione dell’impresa esecutrice sanerebbe ex post il difetto di un requisito di partecipazione, in violazione della par condicio.
Tra l’altro va ricordato che la stesso disciplinare di gara all’articolo 9 lettera BB) ha previsto relativamente ai consorzi, che “in caso di aggiudicazione i soggetti assegnatari dell’esecuzione dei lavori non possono essere diversi da quelli indicati”.
In conclusione, quindi, l’amministrazione non poteva rinnovare l’aggiudicazione in presenza di sostituzione del soggetto esecutore dei lavori in difetto di una delle ipotesi consentite, non rientrando tra queste quella della irregolarità contributiva dell’esecutore
».

Daniele Majori – Avvocato Amministrativista – Roma

Fonte:www.giustizia-amministrativa.it

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.