Ambiente

Sulla durata del provvedimento di valutazione di impatto ambientale.

(Tar Umbria, sez. I, 7 marzo 2022, n. 120)

«Con riguardo al rilievo assegnato dalla ricorrente agli esiti della procedura di VIA del 2002 e dell’accertamento di giacimento del 2009, che costituisce il filo conduttore di molti dei rilievi della ricorrente […], deve osservarsi, in termini generali, che è connaturata ai provvedimenti autorizzativi in materia ambientale una durata limitata nel tempo dei relativi effetti e, comunque, la rivedibilità delle decisioni in considerazione della natura intrinsecamente dinamica dei fattori che condizionano gli equilibri ambientali e della mutevolezza nel tempo delle condizioni di contesto che devono essere considerate in occasione delle valutazioni rimesse alle amministrazioni coinvolte nelle relative procedure.
Detto principio è oggi ricavabile dalla formulazione dell’art. 25, c. 5, del d.lgs. n. 152/2006, a seguito della novella intervenuta con il d.lgs. n. 104/2017, ai sensi del quale il provvedimento di VIA ha l’efficacia temporale, comunque non inferiore a cinque anni, definita nel provvedimento stesso e, decorso il periodo di efficacia senza che il progetto sia stato realizzato, il procedimento di VIA deve essere reiterato.
L’art. 7 del d.lgs. n. 104/2017 stabilisce che le disposizioni introdotte dalla novella si applicano ai procedimenti avviati successivamente alla data della sua entrata in vigore.
Cionondimeno, è stato condivisibilmente ritenuto che sarebbe del tutto illogico e contrario al sistema delineato negli anni dal legislatore, anche sulla base del principio di massima precauzione in materia ambientale, ritenere che i provvedimenti VIA antecedenti all’entrata in vigore delle novelle che hanno interessato le disposizioni adesso in esame (d.lgs. n. 4/2008; d.lgs. n. 104/2017) possano avere efficacia sine die, sebbene i relativi progetti non siano stati ancora realizzati, mentre provvedimenti molto più recenti hanno, secondo le disposizioni sopra ricordate, efficacia limitata nel tempo. Deve pertanto ritenersi che «un provvedimento VIA – in qualunque momento adottato e, a maggior ragione, se adottato in epoca remota – debba ontologicamente avere una efficacia temporale limitata e non possa essere ritenuto avere efficacia sine die», per cui, se l’efficacia temporale non risulta individuata nel provvedimento «può presumersi che la stessa debba intendersi di cinque anni e che, in ogni caso, a distanza di molti anni, in un contesto fattuale e normativo necessariamente mutato, sia venuta meno» (cfr. Cons. Stato, sez. IV, 19 giugno 2020, n. 3937).
Di talché, nel caso di specie, considerato che il progetto di coltivazione della cava di cui al provvedimento di VIA del 2002 aveva avuto realizzazione pressoché nulla, e ritenuto che – anche in considerazione del mancato avvio dell’attività estrattiva da parte della precedente proprietaria – il territorio circostante poteva essere stato interessato da modifiche dell’antropizzazione e dell’uso dei suoli circostanti il sito di cava (elementi poi rinvenuti nell’insediamento di attività agrituristiche e di coltivazioni vocate alle colture biologiche), non irragionevolmente l’autorità competente ha ritenuto di dover disporre lo svolgimento di una nuova procedura di valutazione di impatto all’interno del procedimento di PAUR di cui all’art. 27-bis del Codice dell’ambiente».

Daniele Majori – Avvocato cassazionista e consulente aziendale

Fonte:www.giustizia-amministrativa.it

Contattaci per sapere come possiamo aiutarti

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: