Ricorsi amministrativi, Ricorso straordinario al Presidente della Repubblica

Sulla definitività del provvedimento impugnato quale presupposto di ammissibilità del ricorso straordinario al Presidente della Repubblica.

(Consiglio di Stato, sez. I, parere 31 maggio 2013, n. 2593)

«L’articolo 8, comma 1, del decreto del presidente della repubblica 24 novembre 1971 n. 1199 sui ricorsi amministrativi dispone che il ricorso straordinario al presidente della repubblica è ammesso contro gli atti amministrativi definitivi; e tali sono i provvedimenti contro i quali non è previsto o è stato esperito il ricorso amministrativo ordinario; ossia contro gli atti contro i quali non sono esperibili altri ricorsi. In particolare, contro tutti gli atti emanati da un funzionario che abbia un superiore gerarchico (nel caso in esame, il prefetto), è esperibile il ricorso gerarchico, sicché essi non possono essere direttamente impugnati con ricorso straordinario al presidente della repubblica.
D’altra parte il provvedimento impugnato reca in calce l’avvertenza che contro di esso erano ammessi il ricorso al tribunale amministrativo regionale (davanti al quale sono impugnabili anche gli atti non definitivi) o il ricorso gerarchico al prefetto
[…]».

Daniele Majori – Avvocato Amministrativista – Roma

Fonte:www.giustizia-amministrativa.it

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.